Nel vigneto

Una delle prime leve per soddisfare le aspettative enologiche o quelle del mercato si trova nel vigneto. La gamma di biostimolanti nutrizionali Oenoterris® mira a correggere gli squilibri riscontrati nelle parcelle e a ottimizzare il potenziale delle uve. La sua applicazione è abbinata al monitoraggio di indicatori agronomici, come quelli presentati qui di seguito.

Contenuto di azoto

L’azoto è un elemento che svolge un ruolo fisiologico fondamentale na planta ao nível da síntese de proteínas, da fotossíntese e do seu metabolismo em geral (síntese dos aminoácidos, dos mensageiros hormonais, etc.). L’azoto assimilabile svolge inoltre un ruolo dal punto di vista enologico perché ha un impatto sulla fermentiscibilità del mosto. Il livello di azoto è quindi un fattore importante da misurare, dal momento della chiusura del grappolo.

Le parcelle trattate con i programmi Oenoterris® registrano livelli di azoto più alti, il che sembra indicare una migliore assimilazione dell’azotocome dimostrato dal dosaggio allo stadio dell’invaiatura. Il diagramma a scatola e baffi qui a fianco mette in evidenza le mediane (linee al centro della scatola) e le medie (croci al centro della scatola) più alte nella modalità Oenoterris® e illustra questa tendenza.

Contenuto di azoto

Contenuto di azoto misurato nei piccioli all’invaiatura nelle parcelle che seguono o meno il Programma Oenoterris®. Gli estremi (LUV+ o LUV-) indicano uno squilibrio nutrizionale (eccesso o deficit di assimilazione)

Indice di maturazione

La lettura del MaturOx, un indice specifico ottimizzato per il controllo della maturazione, permette, sulla base di una expert rule (ER, regola esperta), di stabilire una finestra di vendemmia secondo i profili aromatici definiti per i vini.

L’indice, basato su una misurazione voltametrica, conferisce un’impronta dell’uva che evolve durante il processo di maturazione (quantità di zucchero per acino). Il valore più basso è quello che corrisponde all’arresto di accumulo dello zucchero.

MaturOx

Monitoraggio della maturazione e visualizzazione della finestra aromatica con lo strumento NomaSense™ Polyscan 200.

Indicatori di misurazione e strumenti per la vite

I programmi Oenoterris® prevedono un rigoroso monitoraggio agronomico della parcella fino alla maturità, mediante l’uso di sensori differenziati.

Tra gli strumenti, Oenoterris® offre una gamma di biostimolanti nutrizionali per soddisfare gli obiettivi enologici, tenendo conto delle problematiche del vigneto.

Programma colore_bianco_EN

Valorizzare l’espressione del profilo aromatico intenso e fresco dei vini bianchi e rosati

Analisi dei mosti

I Programme Weiß und Rosé permettono, grazie ai biostimolanti nutrizionali Oenoterris® Fleur ed Oenoterris® Arôme, di favorire la sintesi dei precursori tiolici rafforzando la resistenza della pianta allo stress e limitando i problemi di asincronia.

La figura a fianco illustra l’aumento di questi livelli e mostra che le mediane e medie delle concentrazioni di precursori della cisteina osservate nei mosti di Sauvignon Blanc sono globalmente più alte se si applicano questi programmi.

I mosti bianchi

Concentrazioni di precursori della cisteina misurate nei mosti di Sauvignon Blanc da parcelle che seguono o meno il Programma Bianco Oenoterris®.

Analisi dei vini

Nei vini di Sauvignon Blanc che hanno seguito il Programma Bianco Oenoterris®, ritroviamo mediane e medie più alte per le tre molecole 3SH, 3SHA e 4SMP, che illustrano una buona conversione del potenziale dei precursori.

Questi risultati sono confermati dall’analisi sensoriale. Alla degustazione, i vini hanno un profilo aromatico intenso, più fresco e meno amaro e soddisfano l’obiettivo del profilo aromatico previsto dal Programma Bianco.

Concentrazioni di tioli misurate nei vini Sauvignon Blanc da parcelle che seguono o meno il Programma Bianco Oenoterris®.

Vini bianchi

Analisi sensoriale dei vini di Sauvignon Blanc che hanno seguito o meno il Programma Bianco Oenoterris®.

Programma rosso_IT_colore

Valorizzare l’espressione del profilo aromatico fruttato, fresco e intrigante dei vini rossi

Analisi dei mosti

Il Programma Rosso permette, grazie ai biostimolanti nutrizionali Oenoterris® Fleur ed Oenoterris® Expression, digarantire una maturazione fenolica omogenea rafforzando la resistenza della pianta allo stress e limitando i problemi di asincronia.

L’applicazione del Programma Rosso comporta un aumento della concentrazione di polifenoli nei mosti (tannini e antociani totali). Il grafico a destra mostra complessivamente una maggiore presenza di tannini e in particolare un livello più alto di tannini “intermedi”: questo implica un maggiore potenziale in “struttura”.

I mosti rossi

Distribuzione delle frazioni tanniche nei mosti di Syrah da parcelle che seguono o meno il Programma Rosso Oenoterris®.

Analisi dei vini

La produzione di esteri e il loro livello di concentrazione nei vini dipende dal metabolismo del lievito e dalla scelta degli aminoacidi presenti. Il Programma Rosso Oenoterris® permette di ottenere concentrazioni di esteri più elevate , come illustra la figura.

Alla degustazione, i vini hanno un profilo aromatico più intenso, più fresco e più rotondo e soddisfano l’obiettivo del profilo aromatico previsto dal Programma Rosso.

Concentrazioni di esteri misurate nei vini di Syrah da parcelle che seguono o meno il Programma Rosso Oenoterris®.

Degustazione in rosso

Analisi sensoriale dei vini di Syrah che hanno seguito o meno il Programma Rosso Oenoterris®.

Gruppo Sofralab-Logo

79 Avenue A.A. Thévenet
CS 11031 - 51530 Magenta
Tel.: +33 3 26 51 29 30

Gruppo Sofralab-Logo

79 Avenue A.A. Thévenet
CS 11031 - 51530 Magenta
Tel.: +33 3 26 51 29 30

Segui le nostre notizie

it_ITItaliano
Torna in alto